martedì 19 maggio 2009

Oggi, a Villa Recalcati, mi hanno detto che non è più richiesto l'adattamento da parte dei ragazzi a una situazione già presente, ma il compito di ogni generazione, e quindi in questo momento il nostro, è di migliorare il mondo imperfetto in cui viviamo, portando le nostre innovazioni.
Però, a me, è sorto un dubbio: ma se il mondo contemporaneo è imperfetto non può essere anche colpa delle novità volute dalle generazioni precedenti?
Ho chiesto chiarimenti; mi hanno risposto che il nostro compito è cercare una direzione migliore, positiva...
Ma chi ci assicura che la direzione che stiamo intraprendendo è davvero quella giusta? i nostri ideali potrebbero danneggiare una situazione che è già instabile...
Mi sa molto di scarica barile...
Penso che ci toccherà adeguarci!

1 commento:

  1. Cacchio, peccato che non ci si veda più da queste parti.

    RispondiElimina